Cycling route on the Lario triangle ridge

Da Como a Bellagio attraverso la cresta del triangolo del Lario


Un tour epico e panoramico in mountain bike

521

0

Un tour epico e panoramico in mountain bike

Punto di partenza: Como - Brunate
Punto finale: Bellagio
Lunghezza: 38 km
Pendenza: 1.470 m
Tempo di percorrenza: 5 ore e mezza
Altitudine massima: 1.481 m
Livello di difficoltà: epico

La via più classica e rinomata della zona ti porta da Como a Bellagio percorrendo la cresta montuosa del Triangolo Lariano. Per iniziare sarà necessario un trasferimento a Como, a meno che tu non stia già soggiornando in città. Suggeriamo di evitare la prima parte per uscire da Como perché è interamente su asfalto, e invece prendere la funicolare per iniziare! Lungo questo percorso, consigliamo almeno una sosta in uno dei numerosi rifugi di montagna (vedi indicazioni “rifugi") per godersi un buon pasto caldo e uno scenario meraviglioso. Si consiglia vivamente una guida per motivi di sicurezza e per facilitare la pedalata.

Il sentiero costeggia il crinale che divide i due rami del Lario, attraversando boschi e campi di faggio, regalando ai viaggiatori panorami mozzafiato delle province di Como e Lecco. Termina infine con un piacevole giro in discesa fino a Bellagio, destinazione turistica di fama mondiale.

Il punto di partenza di questo percorso è la stazione della funicolare (tratto di circa 660 m) che collega Como a Brunate. La strada inizia con una salita asfaltata, oltrepassa il faro dedicato a Volta e, dopo il parcheggio, vicino alla cabina C.A.O. la strada (958 m) non è più asfaltata. A questo punto la pendenza della salita diminuisce, ad eccezione di alcune parti pavimentate in cemento. Continua a pedalare seguendo le indicazioni per Monte Boletto. Dopo aver superato il rifugio alpino Bondella (1.070 m) e il rifugio Fabrizio (1.150 m) arriverete ad una rampa molto ripida. Questa prima parte della strada non è asfaltata e ti porterà lungo il lato sud del Pizzo Tre Termini, offrendoti uno scorcio delle splendide vedute che si estendono oltre Milano. Superando la capanna di San Pietro (1.129 m) il sentiero si sposta sul lato nord del Monte Boletto, offrendo una vista sul Lario e sulle Alpi del Ticino. Il singletrack qui è stretto, ma bello e molto divertente, motivo per cui è anche molto popolare tra i trekker, quindi per favore abbi cura di te. Alla fine di questo sentiero - noto come il sentiero dei Faggi - troverete la Bocchetta di Lemna (1.169 m). A cinque minuti dalla parte opposta si trova anche il rifugio alpino Capanna Mara (1.134 m). Dalla Bocchetta proseguite verso Monte Palanzone, dove, dopo una serie di salite piuttosto ripide, raggiungerete il rifugio alpino Riella (1.124 m) e - se continuate a salire un po 'più a lungo - Braga di Cavallo (1.340 m). Qui il sentiero inizia a scendere in modo ripido e vi porterà al rifugio Stoppani vicino alla Colma di Sormano (1.124 m). Passato questo tratto, il sentiero continua - alternando salite e discese - in direzione Monte San Primo, e fino a Colma del Bosco (1.235 m) dove la strada sterrata diventa molto ripida. Dopo una serie di tornanti si arriva al Terra Biotta (1.418 m). La vista mozzafiato da questo punto abbraccia l'intera cresta fino a Bellagio e il ramo meridionale del Lario. Continuare a percorrere la strada non asfaltata fino a raggiungere il sentiero n. 1. Una volta lì, lascia il sentiero, svolta a sinistra in direzione di Monte San Primo e percorri la cresta fino a Monte San Primo. Troverete una strada asfaltata dopo aver superato il parcheggio della stazione sciistica di San Primo (1.150 m). Seguire questa strada fino al suo primo tornante, quindi svoltare a sinistra sulla strada non asfaltata che conduce al rifugio Alpino Martina. Passando la fattoria Bonomelli (1.102 m), continua a pedalare fino a raggiungere la barriera che blocca il passaggio.

Girare a destra in questo punto sul sentiero numero uno (non molto visibile). Segui il sentiero alla tua sinistra. Una volta superata la casa, incontrerai un single track molto divertente. Una volta che hai lasciato il bosco, prendi la strada asfaltata in discesa che porta alla fattoria (segnalata). A questo punto il sentiero non sarà più asfaltato. Svoltare a sinistra su una strada inizialmente dritta, che entrando nel bosco, inclinerà nuovamente in discesa. Dopo pochi metri, gira di nuovo a sinistra su una stretta rampa piena di scale che ti costringerà a rallentare per non cappottarti. Continuando in discesa raggiungerai una strada asfaltata, la SS 583. In pochi minuti ti riporterà al centro di Bellagio (200 m s.l.m.)
 

Si consiglia vivamente una guida per motivi di sicurezza e per facilitare la ricerca del percorso

Questo giro è perfetto per: ciclisti MTB con alto livello di forma fisica che vorrebbero provare, Km di resistenza passando rapidamente da terreno ondulato a forti salite, oltre ad un certo senso di avventura. A causa della rete di percorsi poco segnalati, si consiglia una guida.

Nota: per questo giro è lungo per il trasferimento a Como e il n.di km da percorrrere in bici, inoltre richiede uno o piu stop di pausa, quindi assicurati di aver valutato il tempo extra e di avere con te il denaro necessario.

Lascia un commento
This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.
Tutti i campi sono obbligatori